Sostenere il travaglio e il parto per attendere con consapevolezza la Vita

La Nascita è un’esperienza incredibile, perfettamente naturale eppure eccezionale. Ogni parto è unico ed è un momento di cambiamento radicale nella vita dei genitori e della bambina o del bambino.

Nascere è un’avventura che richiede grandi competenze da parte del neonato e della madre.

Il bambino nasce attivamente, compie azioni e movimenti guidati da una sapienza ancestrale, nel sostegno della madre, che con lui nasce essa stessa ad una nuova vita. I loro corpi dialogano e le contrazioni uterine accompagnano il bambino che si sente spinto nel canale del parto e si dirige verso un esterno sconosciuto.

Dall’acqua passa all’aria. Dal buio passa alla luce. Dai suoni attutiti passa al rumore. Dal contenimento che abbracciava passa ad uno spazio senza confini. Dalla sospensione passa alla forza di gravità. Sente di essere ancora parte del corpo della madre eppure avverte un’improvviso senso di separazione. Da uno stato in cui il nutrimento scorre nel suo corpo attraverso il sangue della madre ora affronta la spaventosa necessità del primo respiro che espande i suoi piccoli polmoni e la necessità impellente di cercare il cibo facendosi strada verso il seno.

In poco tempo tutto cambia e ogni nascita, anche la più naturale, è certamente un trauma. Naturalmente la paura e le forti emozioni correlate al parto possono far insorgere blocchi e difficoltà ma in quanto esseri umani possediamo una sapienza corporea che ci sostiene. Le donne sanno come partorire. I bambini sanno come nascere.

Lo Shiatsu può armonizzarsi con questa sapienza ancestrale e farla emergere. Può mettere la donna e sua figlia nelle migliori condizioni possibili per affrontare questo evento.

Nell’ultimo periodo i trattamenti Shiatsu saranno sempre più orientati alla nascita sostenendo le energie della donna, dialogando con il  feto per aiutarlo a porsi nella migliore presentazione possibile, provando posizioni singole o in coppia adatte a gestire il dolore e ad agevolare il parto.

Nelle sessioni dedicate alla preparazione al travaglio e al parto infatti il papà o la persona che assisterà la gestante sono invitati a partecipare.

Si parlerà delle aspettative relative al parto e di quello che potrebbe accadere.

Si sperimenteranno posizioni, movimenti, respirazioni e visualizzazioni che potranno essere utili durante il travaglio.

Si sperimenteranno tecniche di massaggio e stimolazione di punti adatti ai vari momenti del travaglio e alle possibili necessità della donna affinché il partner possa partecipare attivamente e sostenerla in ogni istante.

Verrà data attenzione anche alle prime necessità per la mamma e il bebè subito dopo la nascita come il contatto pelle a pelle o l’inizio dell’allattamento.

L’intento è quello di rendere l’evento del parto il più dolce possibile perché con la bambina e il bambino nascono anche i suoi genitori e l’auspicio è che questo avvenga in uno spazio sicuro e pieno di amore.